da Palermo a Gibellina in bici, la tappa 1 del Sicily Divide

un itinerario cicloturistico mediamente impegnativo con una salita importante nella prima sezione

In questa pagina trovi la descrizione della Tappa 1 Variante della Sicily Divide da Palermo a Gibellina in bici e la mappa dei bike hotels, checkpoint dove timbrare il tuo Divider Pass, punti acqua, ciclofficine e i principali punti di interesse cicloturistico. 

L’itinerario cicloturistico va da Palermo, il capoluogo di regione dell’isola più grande del Mediterraneo, fino a Nuova Gibellina, una città moderna ricostruita dopo il terremoto del 1968 che distrusse l’originario centro storico di Gibellina.

Sicily Divide Tappa 1 variante - da Palermo a Nuova Gibellina in bici
Distanza: 79 km
Dislivello: +1394 m/-1187 m
Pendio max. 9,8%
Pendio medio: 3,5%
Previous slide
Next slide

Checkpoint, Bike Hotels, fontane e cose da vedere da palermo a gibellina in bici

  1. Com’è la prima tappa del Sicily Divide da Trapani a Catania?

  2. Dove posso timbrare il mio Divider’s Pass?

  3. Cosa c’è da vedere lungo il tracciato?

  4. Dove posso riempire la mia borraccia?

  5. Ci sono alberghi che accettano le biciclette?

  6. Dove posso noleggiare una bici per il Sicily Divide?

Nella mappa di Google che trovi qui di seguito sono georefenziati tutti i punti per timbrare il pass, i bike hotel convenzionati con Sicily Divide, le fontane e le cose da vedere. 

1. Com'è la prima tappa del Sicily Divide?

Per andare da Palermo a Gibellina in bici è necessario prima scalare in bici i monti della “Conca d’oro” e poi con una lunga discesa, interrotta solo dalla salita per Camporeale, raggiungere Nuova Gibellina

La variante della prima tappa della Sicily Divide da Palermo a Catania è affacinante e ci porta a percorrere per intero la famosa SP20, un strada antica e panoramica, molto amata dai ciclisti palermitani, che si inerpica fra le montagne per poi scende a valle attraverso un canyon con misteriose guglie di pietra e cave abbandonate. 

2. Dove posso timbrare il mio Divider's Pass?

Se hai richiesto il Divider’s Pass vorrai sicuramente anche timbrarlo, se invece non l’hai ancora richiesto puoi farlo visitando la pagina dedicata alla richiesta del Divider’s Pass. I posti in cui puoi farlo si chiamano Checkpoint e sono normalmente bar, noleggio bici, bike hotel, ristoranti o ciclofficine. Timbrare il pass è un’occasione per incontrare gente del posto, farsi riconoscere come Dividers, fare una pausa per uno snack oppure farsi ricaricare le batterie della e-bike. Vuoi Conoscere tutti i punti per timbrare il Divider’s Pass lungo la prima tappa del Sicily Divide da Palermo a Gibellina e viceversa? I punti per timbrare il pass da Palermo a Gibellina li trovi nella mappa di Google in questa sezione e sono:

  • Ciclabili Siciliane – Palermo
  • Genchi Extreme – Palermo
  • B&B Ai Viceré – Palermo
  • B&B Piazza Marina – Palermo
  • Bar Mirto – Monreale
  • Moma Cafè – Gibellina
  • B&B Mille e una notte – Gibellina
  • Elimi Home – Gibellina

3. Cosa c'è da vedere lungo il tracciato?

Il percorso della prima tappa di Sicily Divide da Palermo a Gibellina è molto variopinto e permette di pedalare attraverso un paesaggio caratterizzato da una natura molto presente e forte. Inoltre, l’incontro con i siciliani è, già di per sé, un’esperienza indimenticabile. Il cicloturismo in queste zone è un fenomeno recente ma sta crescendo molto rapidamente grazie alla bellezze dei paesaggi e al successo di progetti come Sicily Divide, nati dal basso ma supportati dalle comunità locali.

Da vedere lungo il tracciato:

  • Palermo con il suo centro storico e il lungomare;
  • Monreale con il suo straordinario Duomo;
  • la strada SP20 che si inerpica fra le montagne di Palermo fra boschi e tornanti;
  • San Giuseppe Jato con una bellissima zona archeologica;
  • San Cipirello, piccola cittadina che sonnecchia tranquilla all’ombra dei monti;
  • Camporeale, piccola ma inaspettata;
  • Gibellina, il punto di arrivo della tappa odierna.

4. Dove posso riempire la mia borraccia?

Le fontane non sono molto diffuse ma qualcuna si trova lungo l’itinerario cicloturistico della prima tappa del Sicily Divide da Palermo a Gibellina e viceversa. Nella mappa di Google in questa pagina sono presenti anche tutte le fontane georeferenziate con grande precisione. Per tutti i ciclisti, comunque, il consiglio rimane di fare scorta di acqua ogni volta che è possibile, soprattutto nei mesi caldi.

5. Ci sono alberghi che accettano le biciclette?

Uno dei punti di forza del Sicily Divide è costituito dalle strutture ricettive bike friendly che si possono trovare lungo tutto il percorso. Per vedere tutte le strutture basta cliccare il linl qui sotto oppure usare i link che sono cliccabili dopo avere selezionato la struttura nella mappa di Google all’inizio di questa pagina. 

6. Dove posso noleggiare una bici per il Sicily Divide Classic?

Trasportare la propria bici con l’ereo, il treno o la nave, può essere rischioso e può causare danni al telaio e ai componenti più esposti. Se vuoi limitare questo tipo di rischio, puoi noleggiare una delle nostre bici, testate decine di volte sull’itinerario del Sicily Divide e sicure al 100%. Inoltre, puoi usufruire dei pacchetti speciali sia per i tour che per gli Adventure Pack, comprensivi di bici, gadget e trasporto bici da Trapani/Palermo a Catania e viceversa. Visita la nostra pagina del noleggio per vedere tutte le bici e le offerte disponibili.

Traccia Komoot da Palermo a GIbellina in gravel e mountain bike

In questa sezione trovi il link al Komoot della tappa 1 variante da Palermo a Gibellina in bicicletta. Nei commenti della traccia troverai una breve descrizione della traccia, di quello che c’è da vedere, i bike hotels convenzionati lungo la traccia e i luoghi da non perdere. Cosa aspetti, preparati e comincia la tua avventura da Palermo senza dubbi né indugi. Questa traccia è percorribile sia in gravel che in mountain bike ma tranquillamente anche con un bici ibrida da trekking. Non ci sono sezioni tecniche, l’unica sezione che può presentare problemi in caso di pioggia è quella della Strada Provinciale SP12 prima di Gibellina che si trasforma in una trappola di argilla. In caso di maltempo consigliamo di percorrere la traccia per bici da corsa che trovi nella sezione successiva di questa pagina oppure nella parte dedicata al Sicily Divide in bici da corsa. Se invece cerchi i bike hotels dove dormire lungo questa traccia, puoi trovarli sia nei commenti della traccia komoot che nella pagina dedicata ai bike hotels lungo il Sicily Divide.

Traccia Komoot da GIbellina a Palermo in gravel e mountain bike

Qui puoi visualizzare e scarica la traccia reverse da Gibellina a Palermo per bici gravel e mountain bike.  La partenza in questo caso è, dunque, Gibellina con arrivo a Palermo presso la nostra sede in Via Divisi 52, ecco l’indirizzo su Google Maps. I centri abitati attraversati, in questo caso sono Gibellina, Camporeale, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Pioppo, Monreale e Palermo. Come nel caso della traccia regolare da Palermo a Gibellina, anche nel caso della traccia Reverse, consigliamo di evitare la sezione della SP12 che, in caso di pioggia, diventa impraticabile per via dell’argilla. Se usi una bici da corsa oppure ha piovuto nei giorni precedenti alla tua partenza, puoi utilizzare la traccia del Sicily Divide per bici da corsa. Se cerchi delle strutture bike friendly dove dormire, puoi scegliere uno dei nostri bike hotels lungo il Sicily Divide.

Le altre tappe del sicily divide classic

Seleziona l’immagine delle altre tappe per visualizzare la scheda dedicata. Nelle altre schede troverai tutte le informazioni indispensabili a pianificare il tuo viaggio come fontane, tracce GPX e Komoot, bike hotels, ciclofficine, cosa vedere.

Qual è il periodo migliore per percorrere la tappa 1 del Sicily Divide

Amici pedalatori, afferrate il casco e segnatevi queste parole d’oro: primavera e inizio autunno sono i vostri momenti top per lanciarvi sulla Sicily Divide! Aprile e maggio vi regalano sole e frescura, perfetti per spingere sui pedali senza sudare sette camicie. Settembre e ottobre? Un abbraccio di clima mite, ideale per chi ama le uscite senza l’arsura estiva.

Dimenticate ombrelli e impermeabili, in questo periodo la pioggia si fa rara e il sole non è più quel bullo estivo. Pronti a diventare i racconti viventi di avventure ciclistiche leggendarie? Questi quattro mesi sono il vostro biglietto per la pedalata perfetta. Andate, ciclisti, la strada chiama e la Sicily Divide vi aspetta con un clima da favola!

clima cicloturismo Sicily DIvide Tappa 1 variante

Sicily Divide Classic: tutto quello che non puoi perderti

In questa sezione puoi trovare una descrizione di tutto quello che c’è da vedere lungo la tappa 1 del Sicily Divide da Palermo a Gibellina. Ovviamente, percorrendo la traccia al contrario vedrai gli stessi luoghi ma solo in un ordine inverso. 

Palermo in bicicletta, cicloturismo a Palermo

Paliemmu ca bicirietta
Km 0 dell'itinerario

Palermo, una città di straordinari contrasti, vi invita a scoprire la sua bellezza unica pedalando tra le sue vie. Questa perla siciliana, pur avvicinandosi al milione di abitanti, conserva l’incanto dei vicoli antichi e dei profumi di cucina tradizionale che si diffondono all’ora di pranzo. Cicloturisti, preparatevi a un viaggio attraverso la storia e la cultura in uno dei centri storici più densi d’Europa, un museo a cielo aperto che vi sorprenderà ad ogni angolo.

Partite alla scoperta dei tesori di Palermo, dai mosaici bizantini della Cappella Palatina alle vestigia arabe del Palazzo dei Normanni, fino al maestoso Teatro Massimo. Ogni pedalata vi svelerà una storia millenaria, testimoniata dai volti e dagli sguardi profondi dei palermitani, eredi di un melting pot culturale che ha plasmato l’identità unica di questa città.

La vostra avventura cicloturistica non può che includere il centro storico, cuore pulsante di Palermo, ma anche esplorare oltre, dove quartieri un tempo noti per cronache negative oggi rivelano una sorprendente capacità di rinascita. Attraversate Kalsa, Sperone, Brancaccio e Sant’Erasmo, dove i murales narrano storie di coraggio e cambiamento, celebrando figure chiave come Falcone, Borsellino e Padre Pino Puglisi, simboli di una comunità che non smette di lottare per la legalità.

Palermo, con le sue strade ricche di storia e i suoi angoli nascosti, è una destinazione imperdibile per chi ama il cicloturismo e la scoperta di luoghi che raccontano storie autentiche, dove ogni pedalata diventa un momento di scoperta e di incontro con l’anima profonda di questa città incantevole. Portate con voi il desiderio di esplorare e lasciate che Palermo conquisti il vostro cuore, pedalata dopo pedalata.

B&B Ai Vicerè



B&B Piazza Marina

Ciclabili Siciliane Via Divisi, 26 tel: +393331358769

  Genchi Extreme

Prestigiacomo bici

 

  • assistenza bici muscolari
  • assistenza bici a pedalata assistita
  • vendita accessori
  • vendita ricambi

Monreale in bicicletta, cicloturismo a Monreale

(Murriali ca bicirietta)
Km 9 dell'itinerario

Mentre percorri la tappa del Sicily Divide tra Palermo e Gibellina, non perderti la sosta a Monreale, un gioiello normanno incastonato nella storia dal XII secolo e protetto dall’UNESCO. Questa cittadina è un concentrato di arte e spiritualità, con la sua cattedrale che si erge come una corona sul panorama siciliano.

In bici, le stradine affollate possono essere una sfida, quindi considera l’opzione di parcheggiare la tua due ruote in uno dei parcheggi custoditi vicino alla piazza principale. Da lì, prosegui a piedi per assaporare al meglio l’atmosfera medievale e l’architettura sublime. La cattedrale di Monreale, con inizio costruzione nel 1172, è un capolavoro che merita la tua attenzione, con i suoi mosaici dorati che raccontano storie bibliche.

Non dimenticare di visitare il Museo Diocesano, che conserva opere che tessono il filo della devozione e dell’arte religiosa, e il Museo di Arte Moderna, dove la tradizione incontra l’innovazione. Monreale è un tassello imperdibile del tuo viaggio cicloturistico, un luogo dove il tempo sembra rallentare e la bellezza si mostra in ogni pietra.

non ci sono bike hotels a Monreale

 



 

 

Non ci sono ciclofficine a Monreale

San Giuseppe Jato in bicicletta, cicloturismo a San Giuseppe Jato

(Sanciseppi ca bicirietta)
Km 28 dell'itinerario

Durante la tappa del Sicily Divide da Palermo a Gibellina, San Giuseppe Jato è una perla da non perdere. Questo borgo pittoresco, fondato nel 1776 e immerso nella naturale cornice della Valle dello Jato, vi accoglie con il suo patrimonio storico. Fate una pausa e ammirate la Chiesa Madre in stile barocco e il Palazzo Municipale neoclassico. Avventuratevi al museo archeologico in Palazzo Abatellis per un tuffo nel passato tra reperti preistorici e romani. Il Monte Jato, oasi verde perfetta per gli amanti del trekking, domina il paesaggio, mentre nelle valli sottostanti si estendono uliveti e vigneti. Qui la cultura si intreccia con la natura: partecipate alla Festa di San Giuseppe a marzo o alla Sagra del Vino in settembre. In dicembre, il Presepe Vivente rievoca antiche tradizioni. San Giuseppe Jato offre un autentico spaccato di Sicilia, ricco di storia e natura, ideale per arricchire il vostro viaggio ciclistico.

non ci sono bike hotels a San Giuseppe Jato



Non ci sono checkpoint a San Giuseppe Jato

Non ci sono ciclofficine a San Giuseppe Jato

San Cipirello in bicicletta, cicloturismo a Cipirello

(Sancipirreddu ca bicirietta)
Km 30 dell'itinerario

San Cipirello è una cittadina relativamente giovane ma il suo territorio ha una storia molto antica dato che venne abitata dall’arcaico popolo degli Elimi. La zona in cui sorge è molto fertile e per questo la sua economia è basata sull’agricoltura e l’allevamento anche se negli ultimi anni il parco archeologico ha incentivato le presenze turistiche. Le strade secondarie con traffico scarso o addirittura nullo dell’area in cui sorge San Cipirello e in generale tutta l’area dell’Alto-Belice Corleonere, sono perfette per il cicloturismo e le escursioni in bici. A San Cipirello esistono delle ASD che operano in modo attivo nel settore del ciclismo.

non ci sono bike hotels a San Cipirello



Non ci sono checkpoint a San Cipirello

Non ci sono ciclofficine a San Cipirello

Camporeale in bicicletta, cicloturismo a Camporeale

(Campurriali ca bicirietta)
Km 43 dell'itinerario

Camporeale è una cittadina molto attiva nella produzione enogastronomica tanto da essere denominata “città del vino”. I suoi formaggi ed insaccati sono molto famosi in tutta la regione ed oltre. Per i ciclisti che percorrono la Sicily Divide, Camporeale è il picco dal quale scollinare verso Nuova Gibellina. Il paesaggio intorno al borgo è rurale, relativamente pianeggiante e scarsamente popolato, quindi perfetto per le lunghe pedalate in bici sulle strade secondarie con traffico quasi nullo. Da qui in poi l’itinerario della Tappa 1 Variante è un susseguirsi di orizzonti aperti e campi verdissimi in autunno, inverno e primavera e giallissimi in estate.

non ci sono bike hotels a San Cipirello



Non ci sono checkpoint a San Cipirello

Non ci sono ciclofficine a San Cipirello

Gibellina in bicicletta, cicloturismo a Gibellina

(Jibbiddina bicirietta)
Km 75 dell'itinerario

Gibellina ha due cuori pulsanti: uno che alimenta il ricordo della città, non più esistente, ridotta in macerie dal terremoto del 1968 e uno che pulsa in una città moderna e luminosa, ricostruita da artisti di fama internazionale negli anni successivi al terremoto con stili all’avanguardia per l’epoca. Una realtà come Nuova Gibellina suscita emozioni contrastanti, in bilico fra nostalgia e stupore, quindi bisogna esplorarla in tutti i suoi contrasti ed amarla perchè non può lasciare indifferenti. Il territorio che la circonda è perfetto per il cicloturismo sia in mountain bike che stradale. Da quisi possono incontrare i Dividers provenienti da Trapani e diretti a Catania.

Mille e una notte B&B



Elimi Home

Moma Cafè  

Non ci sono ciclofficine a Gibellina